E' possibile conservare il sangue del cordone ombelicale per il proprio figlio?

La normativa vigente nel nostro Paese consente la conservazione delle cellule staminali di cordone ombelicale per uso dedicato:
  • al neonato o ad un consanguineo, presso le banche di sangue placentare esistenti sul territorio nazionale, qualora esistano determinate condizioni: patologie presenti nel neonato al momento della nascita o evidenziate in epoca prenatale o in un famigliare stretto al momento della raccolta o pregresse e trattabili con le cellule staminali;
  • famiglie a rischio di avere figli affetti da malattie geneticamente determinate per le quali risulti appropriato l'utilizzo di cellule staminali da cordone ombelicale
Al di fuori delle suddette condizioni, non sussistendo evidenze scientifiche a sostegno dell'efficacia di tale ipotesi, non è consentita sul territorio nazionale la raccolta del sangue cordonale autologo per l'uso futuro.

E' consentita, a chi volesse comunque conservare il campione di sangue placentare ad uso personale, l'esportazione di tale campione presso strutture operanti all'estero, previo rilascio del nulla osta all'esportazione da parte delle Regioni o Province autonome territorialmente competenti secondo le modalità previste dall'Accordo Stato Regioni 29 aprile 2010.

Visualizzazioni: 728

I commenti per questo post sul blog sono bloccati

Video

  • Aggiungi video
  • Visualizza tutti

Fotografie

  • Aggiungi fotografie
  • Visualizza tutti

© 2019   Creato da AVIS PROVINCIALE.   Tecnologia

Badge  |  Segnala un problema  |  Termini del servizio